C.F. 93491330721  -  C.U.U.: UFNOGZ  -  PEC: batf230001@pec.istruzione.it 

Genitori

Search

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

 

Inizia l'alternanza scuola-lavoro dei futuri periti chimici dell'Istituto "Panetti-Pitagora" di Bari presso gli impianti di vinificazione delle cantine di "Tenuta Viglione" a Santeramo in Colle (BA), alta Murgia barese. 

Tenuta Viglione è una azienda agricola a conduzione famigliare. Giovanni Zullo, l’attuale proprietario, è la terza generazione di viticultori. La cantina è situata a Santeramo in Colle, nella DOC Gioia del Colle, sul percorso dell’antica Via Appia. L’azienda coltiva in agricoltura biologica circa 60 ettari di vigne, di cui 38 sono di proprietà e il restante in affitto, in zona collinare, mediamente intorno ai 400 m sul livello del mare. I terreni sono calcarei e argillosi. Il vitigno principale è il Primitivo, con i suoi 30 ettari complessivi di estensione. Tra questi vi è una vigna di oltre 70 anni coltivata con il tradizionale allevamento ad “alberello”, di interesse storico e culturale. Altre uve coltivate sono l’Aleatico, la Falanghina, il Fiano. La cantina, di recente costruzione è dotata di moderni impianti e di cisterne in acciaio inox per la fermentazione e la conservazione dei vini. È presente anche una piccola barricaia con botti di rovere francese per l’affinamento dei vini rossi. L’azienda ha una capacità di produzione di circa 400.000 bottiglie all’anno suddivise nelle varie tipologie di vino. Nel 2015 ha esportato in vari Paesi europei ed extraeuropei circa 21.000 bottiglie, con la tendenza in crescita. Il fatturato 2015, che considera anche la vendita di vino sfuso, ha superato i 3 milioni di Euro. Sono occupati stabilmente 7 dipendenti. Alla tenuta è annesso un agriturismo, in una antica masseria di cui si sta terminando la ristrutturazione. La capacità ricettiva è di 20 persone

Il confronto tra gli alunni e l'imprenditore Giovanni Zullo (anche lui perito chimico), titolare degli impianti, è stato improntato al contributo che il perito chimico può fornire nel controllo del processo di vinificazione e delle scelte economiche strategiche attuabili, anche di agricoltura biologica.
La visita è cominciata dai vigneti, con l'attenta analisi della qualità delle uve, in particolare Primitivo e Fiano, onde valutare le loro proprietà organolettiche, il grado di maturazione e l'assenza di malattie sugli acini. 
Quindi, subito dopo la raccolta meccanizzata per scuotitura, si è proceduto alla determinazione analitica del grado zuccherino e alcolico potenziale, l'acidità, ecc. In tale frangente, è emerso che l'imprenditore esegue le analisi con strumenti del tutto analoghi a quelli usati nelle esercitazioni di laboratorio presso il "Panetti-Pitagora" (spettrofotometro, densimetro, ecc.). Poi si è attuata la pigiatura meccanica dell'uva e la filtropressatura per ottenere un mosto il piu' possibile "sfecciato"; in contemporanea, nei tini si è controllata la fermentazione con l'aggiunta di lieviti selezionati ed attuando il rimontaggio. Durante tutto ciò, è avvwebuta un'ampia dissertazione. Molte le domande rivolte dagli alunni all'imprenditore, in particolare sulle possibili varianti di lavorazione attuabili per incrementare la qualità.

In definitiva, dal confronto è emerso che più controlli analitici chimici durante il processo di lavorazione consentono una grande ricaduta sul risultato finale: limitare l'uso di additivi chimici nel vino.

Anche per la coltivazione, se da un lato rimangono indispensabili i trattamenti con la poltiglia bordolese, con opportuni disperdenti è comunque possibile ridurne i dosaggi, e nondimeno risulta efficace l'intervento della brucatura dell'erba da parte delle greggi a fine vendemmia, con l'effetto di diserbare biologicamente e bandire l'uso di diserbanti.

Di certo, la figura del perito chimico, sperimentata su campo, nel mondo del lavoro, mostra tutte le sue potenzialità in chiave moderna ed innovativa. Buon approccio al mondo del lavoro, ragazzi!

Articolo a cura dei docenti del corso di Chimica

Print Friendly, PDF & Email

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

I nostri ragazzi del corso di Elettronica, accompagnati dalle professoresse Silvia Matarrese e Valentina Marino, hanno animato uno stand di robotica nell'ambito della fiera dell'artigianato elettronico, makers e robotica, organizzata dalla Città di Modugno per celebrare i Santi Patroni .

Tanto l'interesse suscitato dalla presentazione dei lavori svolti dai ragazzi, al punto che lo stand è stato letteralmente preso d'assalto dai visitatori, molti dei quali ex studenti dell'Istituto, incuriositi dalle performances dei robottini e dei circuiti presentati.

Proprio gli ex-studenti, specie quelli avanti negli anni, sono rimasti parecchio colpiti da come si è evoluta quella che un tempo è stata la loro scuola.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

 

 Un'Alternanza Scuola Lavoro durante un Summer Camp significa studio, lavoro e perché no, tanto sano divertimento. Questa è stata la proposta formativa e insieme ricreativa rivolta ai migliori studenti del corso di Elettrotecnica dell'IISS PANETTI PITAGORA di Bari. I ragazzi sono stati selezionati tra i partecipanti al progetto di Alternanza Scuola Lavoro svolto da TERNA durante l'a.s. 2017/2018. Insieme ad un gruppo di professionisti composto da docenti e tutor, i quattro studenti della IV ITET  hanno partecipato al percorso di Terna che si è realizzato nelle prime due settimane di settembre presso il Centro ELIS a Roma.

TERNA è una società leader nella trasformazione del mercato elettrico verso l'integrazione europea e fonti eco-compatibili. Grazie ad essa le imprese e le famiglie possono assicurarsi un approvvigionamento sicuro ed efficiente di energia elettrica.

Il Summer Camp di TERNA si è rivelata un’esperienza molto importante sia sotto il profilo professionale sia sotto quello squisitamente umano. Un modo diverso e accattivante di vivere l'Alternanza Scuola Lavoro per i giovani elettrotecnici che così hanno potuto avvicinarsi in modo innovativo al mondo del lavoro.

Le attività formative ed esperienziali svolte presso il centro formativo ELIS sono state molteplici: dai moduli di studio relativi alla "Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro" all'orientamento al mondo del lavoro attraverso lo studio del Curriculum Vitae, delle tecniche per sostenere un proficuo colloquio di lavoro e del cosiddetto Role Playing Formativo, ovvero, un gioco di ruolo in cui si è potuto simulare una tipica situazione professionale con tanto di "attori" e "osservatori" al fine di acquisire l'esperienza giusta per comprendere le dinamiche e le interazioni fra i dipendenti di un'azienda.

Particolare rilievo ha avuto la Formazione Esperienziale attraverso la costruzione della squadra, in cui ognuno ha acquisito un ruolo, interconnesso a quello degli altri. Questo modus operandi è sfociato nella costruzione di un modulo formativo di tipo Smart Grid che prevede la divisione del lavoro in sottogruppi con la relativa discussione.

I ragazzi hanno avuto modo di approfondire anche le tecniche di Storage di Terna e di partecipare ad un Mini Business Game Pitch Deck che ha consentito di acquisire le tecniche di comunicazione e presentazione efficace.

Il Summer Camp di Terna non è stato solo studio e lavoro, ma anche svago, sport e ricreazione. Molteplici sono state le visite aziendali e le attività sportive fra cui, addirittura, una gara di Rafting presso il fiume Aniene a Subiaco. Non sono mancate giornate dedicate alle visite guidate nella città di Roma.

Il Summer Camp è stata un’esperienza straordinaria per tutti i protagonisti e utile per avvicinare i giovani partecipanti al mondo del lavoro. All'interno della struttura ELIS, gli studenti del Panetti Pitagora hanno avuto modo di realizzare, suddivisi in team di lavoro, un vero e proprio Project Work da presentare all'azienda.

Studiare, apprendere, scoprire e lavorare in modo divertente è possibile: basta un Summer Camp.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

 

Cinque studenti del Panetti-Pitagora, tre di quarta elettronica e due di terza elettrotecnica, hanno partecipato, dal 19 al 23 Luglio, a un’alternanza scuola-lavoro molto originale presso l'autodromo di Varano de' Melegari.

I nostri studenti sono stati assistenti di gara automobilistica durante la XIII edizione FORMULA SAE ITALY & FORMULA ELECTRIC ITALY. Le loro mansioni sono state di supporto allo staff dell'Anfia con compiti di organizzazione, controllo e assistenza tecnica alle auto partecipanti, sia relative ai prototipi a combustione interna sia a trazione elettrica. La FORMULA SAE ITALY è sostanzialmente  la Formula 1 delle Università che si occupano di automobili e motori.

L'evento, che rientra nel circuito della Sae International, ha avuto come main sponsor la Dallara Automobili (che costruisce i telai delle auto di F1), le note case automobilistiche Fiat Chrysler Automobiles che ha partecipato con il marchio storico Abarth e Lamborghini ed il supporto mediatico del famoso magazine Quattroruote.

 

Nella foto sono ritratti gli studenti con la maglia gialla, accompagnati dal tutor aziendale Giuseppe Antares Silecchia, nei box della scuderia tedesca Sankt Augustin che si è aggiudicata il primo posto nella gara dell'autocross. 

E’ stata una competizione tecnico-sportiva internazionale, aperta alla partecipazione di studenti di ingegneria provenienti dalle Università di tutto il mondo. A partire da quest'anno l’evento è stata organizzata da Anfia, l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica. Durante la manifestazione, i team di studenti hanno affrontato prove statiche quali presentazioni di Design, Business e Cost e prove dinamiche in pista: Acceleration, Skid Pad, Autocross, Endurance. Si è tenuta inoltre una gara fra vetture a combustione interna e a trazione elettrica, mentre una terza competizione è stata dedicata alla valutazione progettuale, senza presentazione di prototipi.

 

L'evento ha visto la partecipazione di oltre 2.600 studenti provenienti da 23 nazioni e 70 diversi atenei in rappresentanza di 81 team universitari, di cui 60 europei (18 italiani, provenienti da 16 diversi atenei) e 21 extra-europei.

Print Friendly, PDF & Email

User Rating: 3 / 5

Star ActiveStar ActiveStar ActiveStar InactiveStar Inactive

SEDE PANETTI

Biennio

1A 

 1B  1C  1D  1E  1F

2A 

 2B  2C  2D  2E

 

Informatica e Telecomunicazioni

3 ITIA A

4 ITIA A 5 ITIA A

3 ITIA B

4 ITIA B 5 ITIA B

 

Elettrotecnica (Diurno e Serale)

3 ITET

4 ITET 5 ITET A
   

5 ITET B

3 ITET-Serale

4 ITET-Serale 5 ITET-Serale

 

Elettronica

3 ITEC

4 ITEC 5 ITEC

 

Chimica e Materiali

3 ITCM

4 ITCM 5 ITCM

 

SEDE PITAGORA

Costruzioni, Ambiente e Territorio

1A

2A 3A 4A 5A

1B

2B 3B 4B 5B
Print Friendly, PDF & Email

Siti Tematici

http://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/

Utenti online

We have 26 guests and no members online